Loading...

“Sono un uomo fortunato, uno di quelli che ha trasformato la passione in lavoro e lo fa ogni giorno con lo stesso entusiasmo. Sono un cuoco italiano, uno chef che crede nella cultura dell’alimentazione, nella qualità e stagionalità dei prodotti e ricercatezza dei piatti”.

NICOLA BATAVIA • CHEF

Nicola Batavia (Torino, 3 maggio 1966) è un cuoco italiano.

Durante gli anni in cui frequenta l’Istituto Alberghiero di Torino, forte degli insegnamenti di docenti d’eccellenza, arrivano le prime esperienze lavorative: a 16 anni si autofinanzia la gita scolastica ad Amsterdam insegnando agli studenti dell’Istituto Alberghiero della città come si impasta il pane. Sempre tramite l’Istituto Alberghiero di Torino e su suggerimento del suo professore di pasticceria (nonché creatore della ben nota brioche Fiesta della Ferrero) accetta di trasferirsi a Londra per un lavoro stagionale in uno dei ristoranti del marchio Spaghetti House.

A Londra rimane per ben sei anni. Perfeziona la lingua, si iscrive al College, si appassiona di design tanto che più avanti negli anni terrà anche delle lezioni universitarie. Torna in Italia, svolge il servizio militare, e ritorna ancora in Inghilterra, dove continua a collaborare con i più importanti ristoranti della città.
A 21 anni va in Thailandia per una partnership gastronomica promossa dal ristorante londinese in cui lavorava, e qui scopre i sapori e i profumi d’oriente.

Alla fine degli anni 90’ torna in Italia. Appena rientrato, con un socio apre il ristorante Le tre Galline; nel frattempo si specializza in cucina piemontese lavorando anche presso due ristoranti stellati dell’astigiano. Nel 1993 apre il suo ristorante ‘Il Birichin. Nel giro di pochi anni, sempre a Torino, apre tre locali molto diversi tra loro: il Nicomangia; le Putrelle e il Bistrot, lanciati e avviati e poi rivenduti.

Tra il 2002 e il 2004 frequenta dei corsi di altissima formazione a Lione e San Sebastian, città culto della cucina in Francia, da rinomati chef stellati.

Nel 2006 viene scelto come chef ufficiale per le Olimpiadi invernali di Torino. Nel 2006 riceve anche la Stella Michelin, prestigioso riconoscimento internazionale che nel 2008 restituisce, perché secondo il suo parere è troppo spesso legato ai formalismi della struttura ristorativa e della forma, più che alla qualità del cibo e alla sostanza di quanto preparato in cucina. Questa scelta controcorrente non frena la crescita e il percorso professionale dello chef Batavia.

Nel 2008 e nel 2012 viene chiamato e richiamato in qualità di chef ufficiale Nike per le Olimpiadi di Pechino e Londra. In tali occasioni cucina per sportivi come Michael Phelps e Maria Sharapova.

Nel 2009 è il primo cuoco italiano a tenere un corso di cucina e cultura alimentare italiana in Qatar presso la University of Doha, una delle più importanti Università del Golfo Persico. Poco dopo tiene delle Masterclass sulla cucina Mediterranea nel Westminster College and University of West London.

Nello stesso anno è in Cina per una consulenza professionale, poco dopo in Corea a Seul come Chef ufficiale per la Pasta De Cecco.

Sempre nel 2009 presta una consulenza per l’apertura di un ristorante a Casablanca.

Nel 2011 apre ‘Casa Batavia’, il suo primo ristorante londinese a Nottingh Hill, poi ceduto per altri progetti.

Dal 2013 è World Ambassador Chef di Lavazza.

A marzo 2014 apre, di fianco al noto Birichin, The Egg – Semplice come un uovo, bistrò gourmet dal menu interamente dedicato all’uovo, che diventa all’occorrenza una scuola di cucina one to one, una esclusiva location per eventi pubblici, privati, aziendali e tanto altro ancora. A luglio 2015 The Egg si sposta all’EXPO di Milano, all’interno del padiglione delle biodiversità.

Nicola Batavia è spesso ospite in TV sui maggiori canali nazionali e internazionali, è autore insieme a Massimo Roscia del libro “Chef & Gourmet – Diario semiserio di un grande cuoco e di un discreto buongustaio”; propone a suo nome una serie di prodotti ricercatissimi, dalle confetture a una selezione di oli d’oliva molto apprezzati, tanto che vengono utilizzati anche da altri chef; ha lanciato con Smartbox una gift box per veri gourmet; è costantemente impegnato nella promozione della cultura del cibo italiano di qualità in tutto il mondo.

Nicola Batavia è chef della Compagnia degli Chef, un gruppo che riunisce cuochi accomunati non semplicemente dal fare lo stesso “lavoro”, ma dal modo in cui vogliono farlo: valorizzando il buono e il bello e, soprattutto, divertendosi nel farlo e nello stare insieme. Da qui la scelta di chiamarsi “Compagnia”…

Lo chef Batavia è inoltre anche membro della prestigiosa Euro Toques, Unione Europea dei cuochi, una realtà di alto profilo che promuove l’arte della cucina attraverso l’opera dei più bravi chef del Vecchio Continente.

‘L Birichin è uno dei ristoranti più apprezzati, affascinanti e raffinati di Torino. Capita spesso di trascorrere del tempo a parlare con lo chef, di fermarsi e leggere un libro sorseggiando un vino d’annata.
Il ristorante è caldo e accogliente, spesso trasformato come una galleria d’arte, con un gusto moderno ma familiare, proprio perché al Birichin è facile sentirsi come a casa.

Lo chef Nicola Batavia è l’anima del locale, quindi non è sorprendente che la cucina e i monitor consentono di seguire tutte le fasi della preparazione di ciò che è stato ordinato, che vi darà la possibilità di assistere momenti di grande creatività culinaria.Il ristorante Birichin vanta una cantina piena di vini pregiati che vengono sapientemente raccomandati ai clienti e abbinati in base al vostro ordine.
Vi aspettiamo tutti i giorni dal Lunedì al Sabato 12:00-15:00 e 19:00-23:00

Tutti i Giorni 12.00-15.00 / Lunedì – Sabato 19.00-23.00

BIRICHIN

The Egg, semplice come un uovo: il bistrot dello chef Nicola Batavia aperto 19 marzo (la festa del papà) 2014 all’interno del Birichin di Torino. Dall’estetica alle offerte culinarie il The Egg è focalizzato sul ‘uovo e sulla sua semplicità, le forme di ciò che si mangia! La cucina si basa su piccoli “cicchetti” e alcuni piatti da portata, preparati con materie prime di alta qualità, accessibili a prezzi fissi.

Il progetto
Dietro a questa apparente formula semplice, c’è molto di più di quanto non appaia. La degustazione è solo una parte della filosofia del bistro, perché l’uovo offre un modo originale e coinvolgente di vivere un’esperienza gastronomica: l’ospite si trova a pochi metri dal cuoco, impegnato a preparare i piatti della cucina al centro della stanza. Così lo si può vedere al lavoro, gli si può porre ogni tipo di domanda in merito agli ingredienti e ai piatti o molto più semplicemente chiacchierare con lui davanti a un bicchiere di buon vino.
The Egg, però, è il “vostro” bistrot, perché qui è possibile diventare lo chef: è possibile accogliere i vostri ospiti e cucinare per loro, con una intera cucina a disposizione dietro quella del Birichin. Basta prenotare da un minimo di 8 e un massimo di 25 persone. Usando le materie prime, il costo per persona è di 15 euro. In alternativa, si può chiedere di fare la spesa e non vi sarà alcun aumento. Oppure potrete avere un cuoco che cucina per voi e i vostri ospiti: si può decidere il menu o studiare un menù personalizzato. Il costo dello chef è di 50 Euro.
Lo chef Nicola Batavia cucinerà esclusivamente per voi ed i vostri ospiti: basta contattare il bistrò per conoscere disponibilità e prezzi. Inoltre vi sono anche possibilità di organizzare incontri di lavoro, prenotare la stanza al completo per eventi privati o partecipare a corsi di cucina.

Lunedì – Sabato 12.00-15.00 / 19.00-23.00

THE EGG

Le Mie Creazioni

Per esprimere l’essenza dei piatti in foto, lo chef Nicola Batavia si è affidato all’obiettivo di Massimiliano Sticca di B#Visual.
B#Visual è una realtà della comunicazione visiva che è insieme agenzia, team e visione. Viaggia, esplora, guarda, fotografa. Racconta realtà ed eventi, li valorizza attraverso lo sguardo, per altri sguardi.

RESTAURANT FOOD

BISTRO’ FOOD

Prodotti

Nicola Batavia produce a suo nome una serie di prodotti ricercatissimi, dalle confetture a una selezione di olii d’oliva molto apprezzati anche da tanti colleghi chef.
Per informazioni, scrivete una email!

Olio Extra Vergine di Oliva by Nicola Batavia

L’olio extra vergine di oliva by Nicola Batavia è ottenuto da una selezione delle migliori olive raccolte nel Italia centrale. Le olive vengono raccolte a mano e l’olio viene rapidamente estratto a freddo. Con il suo gusto fruttato medio, questo alimento fondamentale della dieta mediterranea, grazie alle sue caratteristiche organolettiche, è particolarmente adatto a condire bruschette, salse di pomodoro, minestre di legumi, arrosti e tanto altro.

Marmellata e Confetture

Le marmellate di Uva Spina, Fichi bianchi, Limoni e Pomodori verdi, e le Pesche sciroppate Batavia sono semplicemente poesia per il palato. Questi prodotti selezionati, coltivati e poi trasformati con cura, professionalità, rispetto della qualità e delle proprietà dei prodotti stessi, non possono assolutamente mancare nelle case dei palati più esigenti e attenti.

Marmellata con pezzettini di scorza glassata dal gusto e profumo decisi. Perfetta spalmata sul pane per una prima colazione fresca e carica di energia,  o per la preparazione di dolci o per l’impasto di pani speciali.
Confettura ottenuta da un’antica varietà di fichi, importata nel diciottesimo secolo da una nobile famiglia maceratese. L’estrema delicatezza del frutto maturo si rivela nella consistenza morbida a pezzettoni, con i suoi tipici granelli. Ottima in abbinamento a carni bianche e a formaggi delicati a pasta erborinata, come il gorgonzola dolce.
Confettura dalla consistenza densa con pezzetti di acini schiacciati. Il profumo rimanda a sentori di frutti di bosco con una lunga nota di uva fragola. Il gusto delicatamente aspro e acidulo, la rende ottima come accompagnamento a formaggi semistagionati a crosta dura o per l’utilizzo nella cottura di carni bianche.
Confettura lucida glassata, a pezzettini, dal colore verde intenso e brillante. Profumo e sapore rivelano la freschezza del pomodoro e lasciano al palato un gusto dolce. Perfetta con la mozzarella calda e fredda, sulla bruschetta o sul classico crostino.
Le pesche sciroppate al naturale sono pelate a mano e tagliate a metà. Pesche della Val d’Aso, belle, grandi e compatte, di un colore giallo oro intenso. Al naso rivelano il tipico odore di pesca fresca mentre il succo di limone rende lo sciroppo piacevole da bere. Ottima come dessert da sola o da servire con il gelato alla crema.

Partner

Nicola collabora con varie aziende sia come consulente che nel product endorsement. 

Lavazza

Collaboro con Lavazza ormai da anni; un’azienda in grado di innovare sempre il caffè: non è semplicemente una bevanda ma anche un divertimento in cucina. Provatelo!

Felicetti

Un pastificio in montagna, un’azienda che conosco da diversi anni.
Un team affiatato con un prodotto di grande qualità.

Molino Quaglia

Un grande mulino con ottime Farine di qualità, dove ogni chef può trovare puro divertimento.

Essenzia Siquri – Estrattori

Un macchinario oramai d’obbligo in ogni cucina, capace di concentrare il sapore di ogni ingrediente.
Collaboro con questa azienda seria che studia continuamente le mie esigenze. 

Guy Degrenne – Le spécialiste de l’Art de la Table

Il food oramai è puro design.
Come non poter fare ricerca sui materiali dove servire la propria ricetta.
Collaboro con Degrenne, un’azienda Francese seria e attenta alla linea delle porcellane.

gliAironi | Al centro di tutto c’è il Riso!

Un grande riso coltivato meticolosamente con amore.
Uso il loro riso, Ottimo sapore e un bel amido.

Contatti

Per scrivere allo chef, per avere informazioni sui suoi prodotti o sulla partecipazione a eventi e manifestazioni.